martedì 22 Ottobre 2019
Breaking News
Home > Bclnews > Radio Scoglione, qualche supposizione in attesa che arrivi la… supposta

Radio Scoglione, qualche supposizione in attesa che arrivi la… supposta

Altra apparizione per Radio Scoglione (o Radio Scugliuni, o Radio Cugliuni, o addirittura Radio Scaglione, che dir si voglia) dopo quelle saltuarie a partire da marzo di quest’anno. La novità sta nella frequenza, non più 1584 ma 1566 khz, insomma quanto basta per non dover riaccordare praticamente quasi niente, poco lavoro e massima resa. I jingle, come da molti fatto notare sui social network, sembrerebbero riferirsi a Roberto Scaglione, persona estremamente in vista nel mondo delle onde medie italiane e fondatore del nostro sito, jingle che non si limitano all’identificazione della emittente pirata in questione ma che sono spesso conditi con pernacchie, erutti ed estratti offensivi di canzoni, una fra tutte la notissima Faccia da Pirla di Charlie. Trasmissioni che saltuariamente si sono ascoltate, sempre nelle ore serali e quasi sempre nei fine settimana, e che casualmente sono coincise con interventi decisi sul fenomeno da parte dello stesso Roberto Scaglione nelle sue trasmissioni radiofoniche, nei siti internet in cui scrive, e sui social network, come se le trasmissioni fossero una forma di ribellione nei confronti di chi sottolinea l’illegalità di tale operare.

Frequenza piuttosto frequentata quella dei 1584 khz negli ultimi mesi, già a partire dalla fine di gennaio si sono cominciate ad ascoltare delle trasmissioni di musica dance, trasmissioni di ottima qualità e con una modulazione molto alta, trasmissioni che volutamente o per caso andavano a disturbare le trasmissioni di un’altra emittente che operava legittimamente sui 1584 khz, Free Radio AM – Radio Diffusione Europea.

Fenomeno della musica dance che va avanti nelle ore serali per qualche giorno, fino a quando intorno al 12 febbraio le rotazioni danzerecce vengono sostituite con la programmazione test italo-tedesca di una fantomatica Radio Oberfranken, con annunci di un imminente inizio delle trasmissioni regolari. Di tutto ciò trovate segnalazioni su bollettini, mailing list e social network, oltre che un buon numero di registrazioni su youtube da parte di appassionati di mezza europa.

Da non dimenticare che nella seconda metà di maggio, sempre sui 1584 khz, alle trasmissioni ufficiali di Free Radio AM – Radio Diffusione Europea, che su quella frequenza come dicevamo opera legittimamente, si sono sovrapposte delle trasmissioni da parte di un’altra emittente, che si identificava allo stesso modo ma con i jingle artefatti e, vedi caso, anche questi conditi da insulti e addirittura e in maniera sbalorditiva, sembrerebbe anche da bestemmie. Tanto che, a questo punto, l’emittente ufficialmente operante su quella frequenza e con quella denominazione si è vista costretta a diramare un comunicato ufficiale per denunciare il fenomeno, comunicato che troverete in giro per la rete, oltre che chiaramente sul loro sito www.assamgroup.it.

Free Radio AM – Radio Diffusione Europea 1584 khz è al centro di un attacco alla propria credibilità, da parte di operatori radiofonici illegali.

Da diversi mesi e in più forme, la nostra emittente, in ore serali viene sovrapposta da segnali ben riconosciuti, con l’intento di creare disturbo e danno di immagine.

Tali segnali vengono irradiati con potenze elevate e diversi identificativi.

Fatto ancor più grave che nell’ultimo periodo tale disturbo assume la connotazione di clone vero e proprio della nostra emittente. Vengono registrati i nostri Jingle e le nostre voci, modificati e “conditi” anche da insulti, bestemmie ed improperi.

I segnali disturbano oltre alla nostra emittente anche stazioni radiofoniche europee che possono individuare nella scrivente l’artefice di tale scempio.

Che ci sia un progetto criminale atto a far desistere la nostra emittente dal proseguire nelle sue emissioni, è un dato di fatto.

Di tale situazione è al corrente il Ministero dello Sviluppo Economico in tutte le sezioni competenti già dal mese di gennaio 2018. Nonostante numerosi contatti e rassicurazioni, nulla è stato fatto almeno apparentemente fino ad oggi.

Che la situazione sia in peggioramento ne è conferma il fatto che da nostri rilevamenti i segnali clonati della nostra emittente si stiano moltiplicando.

Prendiamo le distanze da qualsiasi identificativo che possa trasmettere jingle offensivi, blasfemi e quant’altro.

Attendiamo inoltre una risposta seria, forte e definitiva su questa vergogna dagli organi competenti quanto prima.

Invitiamo a segnalare alla nostra redazione qualsiasi nefandezza che possa essere ascoltata sulla sedicente Radio Diffusione Europea specificando anche l’orario e la zona di ricezione.

Grazie per la comprensione e buon ascolto.

Ass. AM Group

(http://www.assamgroup.it/2018/05/20/comunicazione-agli-ascoltatori/)

–.

Da quel momento in poi le trasmissioni proseguono in maniera assolutamente saltuaria e molto più irregolare, probabilmente addirittura assenti, non sappiano se in riferimento al clamore che gli ultimi avvenimenti avevano suscitato, fino alla sera del 30 giugno quando come dicevamo rifà la sua apparizione Radio Scoglione, ma questa volta sulla nuova frequenza dei 1566 khz.

Nel corso dei mesi le segnalazioni di queste trasmissioni da parte degli appassionati, ma non soltanto, sono state discusse e analizzate su mailing list e social network, in molti casi segnalazioni di gente particolarmente attrezzata, anche con sistemi multi antenna in grado di localizzare con discreta veridicità la direzione del segnale. L’analisi comparata di più segnalazioni “affidabili”, ha tirato fuori il dato che le trasmissioni provengono quasi sicuramente dal centro Italia e, data la qualità delle trasmissioni, anche che non si tratterebbe di un improvvisato Marconi con un giocattolo e un pezzo di filo, ma di una struttura ben attrezzata ed organizzata.

Ne approfittiamo per invitare i nostri lettori ad inviarci quanto più materiale possibile utile per l’identificazione di questi strani “fenomeni in onda media”, segnalazioni, registrazioni, altre pubblicazioni, e “voci di popolo”, sono le benvenute.

Check Also

SAQ special transmission for UN-Day

SAQ, the world heritage radio station, is to transmit on UN-Day, the 24th of October. …

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.