venerdì 4 Dicembre 2020
Home > Tech > Alcuni esperimenti con la SLP-30

Alcuni esperimenti con la SLP-30

Ho pensato di mettere a disposizione degli altri radioascoltatori alcuni appunti sulla SLP-30 che dopo una iniziale delusione si è rivelata un’antenna interessante:

1) Ho sostituito il loop metallico con un cavo da 4 millimetri quadri avvolto su un hula-hoop da 80 centimetri. Abbassando la resistenza del loop il rapporto S/N è decisamente migliorato. Aumentare il diametro non è significativo, perchè si elevano sia il segnale che il rumore

2) All’interno dell’antenna (vedi foto) c’è un trimmer multigiri da 100 kohm. A differenza di quello della MLA, sembra agire su un varicap (non te lo so dire perchè il circuito interno è coperto da resina e sembra MOLTO diverso da quello della MLA) perchè il massimo di guadagno per ciascuna banda broadcasting dipende dalla posizione del potenziometro. Se lo tari per il max guadagno a 15 MHz il loop guadagna pochissimo sulle bande tropicali e nulla sulle Onde Medie; se lo tari per i 90 metri hai pochissimo guadagno dai 15MHz in su. Questa proprietà, che apparentemente sembra una limitazione, permette di personalizzare il loop sulle bande desiderate, dove si comporta in modo eccellente. Io l’ho tarato intorno ai 10 MHz, tanto sui 90 e 120 metri non c’è più nulla di interessante.

3) Si potrebbe sostituire il trimmer multigiri con un potenziometro esterno, e utilizzarlo come loop “indoor” in cui regoli il massimo di guadagno a seconda della frequenza. Ma per il costo irrisorio dell’antenna, preferisco prenderne un’altra e tararla su frequenze diverse dalla prima.

Davide Tambuchi – IW2NZR

Check Also

ANTENNA ATTIVA LOOP MLA-30: POCA SPESA…. TANTA RESA

Da qualche tempo la mia attenzione è attirata dalle antenne loop, ne ho già tante …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.