sabato 19 Giugno 2021
Breaking News
Home > Tech > A cuore aperto: Kolster Brandes MASTERPIECE (1928)

A cuore aperto: Kolster Brandes MASTERPIECE (1928)

Per quella di questa settimana, ho scelto di mostrare un piccolo, modestissimo ma storico ricevitore dal circuito semplicissimo, costruito nel 1928 in Inghilterra dalla KOLSTER BRANDES LTD.

CHIUSO

LOGO KOLSTER BRANDES

LATERALE 

Si tratta del MASTERPIECE, piccolissimo due valvole a reazione che si presenta come un cubo in bachelite (aperto e messo orizzontale, ricorda MOLTO il cubo BRIONVEGA…), apribile nella parte superiore che contiene l’altoparlante; la parte inferiore mostra controlli, prese di antenna, terra e valvole.

ALTOPARLANTE E REGOLATORE DI TONALITA’

LOGO E REGOLATORE particolare

Alimentato a batterie, non fu subito messo in vendita ma utilizzato come premio per chi comperasse almeno due stecche di sigarette “BLACK CAT”. Il circuito è classicamente a reazione, con ingresso sulla griglia della prima valvola, tramite capacità fissa.

SINTONIA – REAZIONE ED INGRESSI

INGRESSI E CAMBIO GAMMA

INNESTI VALVOLE 

La ricezione può avvenire su due gamme: onde lunghe ed onde medie, ancora nominate SW, (onde corte). Il passaggio avveniva semplicemente inserendo o togliendo un ponticello da due prese vicine a quelle di antenna e terra, aumentando o diminuendo, quindi, le spire della bobina di sintonia.

VALVOLE

MULLARD PM1HL

MULLARD PM2

Gli ingressi di antenna sono due, uno per le medie e l’altro per le lunghe. L’alimentazione avviene tramite batterie da 2 Volts per i filamenti, 100 e 90 Volts anodici e circa 9 Volts per la polarizzazione di griglia della finale bf ma questi valori, come scritto nelle istruzioni, sono di riferimento e, a parte quella di filamento, le altre tensioni vanno variate fino a raggiungere il miglior rendimento.

REAZIONE

BOBINA MEDIE E LUNGHE

BOBINA SINTONIA connessioni

CONDENSATORE SINTONIA

TRASFORMATORE ACCOPPIAMENTO

TRASFORMATORE E CONDENSATORE SINTONIA

Le valvole impiegate sono la PM1HL in alta frequenza e la PM2 come finale di bf. L’altoparlante è tipicamente a spillo, con cono risonante in cartoncino e dotato di regolatore di rendimento che doveva essere ruotato durante il funzionamento, fino ad ottenere il suono migliore. I circuiti di af e bf sono accoppiati tramite trasformatore, come tipicamente si faceva in quegli anni.

CONDENSATORE DI GRIGLIA

CONDENSATORE VARIABILE REAZIONE

TOTALE CIRCUITO

INGRESSO ALIMENTAZIONE

BOBINA E TRASFORMATORE

VUOTO

La gamma oggi ascoltabile è senz’altro quella delle medie che nel nostro piccolo amico va da 230 a 560 metri. L’accensione avviene tramite un semplice interruttore che esclude il negativo dell’alimentazione. Una curiosità: sullo zoccolo della valvola finale di BF, è incollata una fascetta su cui è stampato un avviso che dice di non preoccuparsi se la luminosità del filamento non fosse visibile in quanto quel tipo di valvola utilizza il filamento “DULL EMITTER” che emette a basse temperature.

CONO ALTOPARLANTE

ATTACCO CONO E SPILLO

FRONTALE CONO ALTOPARLANTE

TRASDUTTORE ALTOPARLANTE E SPILLO

TRASDUTTORE – LAMINA E REGOLATORE

TRASDUTTORE E REGOLATORE 

Nel circuito sono presenti due condensatori ed una sola resistenza…assolutamente minimale. Non ho avuto modo, causa mancanza di tempo per reperire l’alimentatore che giace in laboratorio, di accendere il ricevitore ma assicuro sul suo funzionamento e per la prossima settimana, aprirò ed accenderò il suo gemello che, essendo stato progettato per uso domestico, ha un alimentatore da rete ma per il resto è identico, mobiletto a parte.

ELETTROCALAMITA

SPILLO

POLI MAGNETICI

CONNESSIONE

SMONTATO 

La risposta audio era definita:”..like a wasp in a bottle..” (una vespa chiusa in una bottiglia)… Spero che questo piccolo apparecchietto sia stato di interesse per gli amici appassionati.

Paolo Pierelli

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.