venerdì 9 Dicembre 2022
Breaking News
Home > Tech > Back to Basic ”MFJ – 8100” World Band Receiver

Back to Basic ”MFJ – 8100” World Band Receiver

Oggi siamo in piena evoluzione tecnologica coinvolgente tutti i settori, Elettronica e mondo Broadcasting compresi, nuove trasmissioni DRM, apparati per Radioamatori in DSP e altro, quindi può sembrar strano parlare di un ricevitore a ”Reazione” offerto in Kit scatola di montaggio per SWL o novizi, prodotto negli anni 90 dalla MFJ Enterprises a Starkville – Mississippi, USA. ”Back to Basic” è voler tornare al basilare per far meglio capire come avviene il progresso, quindi prima di parlare di questo piccolo RX in Kit, facciamo un po’ di storia.

 

Prima delle moderne radio Supereterodina, si usavano radio semplici con il circuito a reazione, queste radio erano un enorme passo avanti rispetto ai ricevitori a cristallo; va riconosciuto che le radio con circuito a reazione oggi sono obsolete, però a livello hobbystico, se ben costruite hanno sensibilità e selettività tali da soddisfare i novizi SWL che vogliono incominciare a fare i primi passi di ascolti sulle Onde Corte, Broadcasting, Radioamatori etc. Per spezzare una lancia a favore del circuito a reazione va ricordato che il corretto uso della reazione permette di copiare oltre alla modulazione di ampiezza i segnali in telegrafia non modulata, le trasmissioni in SSB e le telescriventi, comunemente dette RTTY.

Però non è tutto oro quello che luccica, ci sarà stato pure un buon motivo perché dal circuito a reazione si è passati alla conversione Supereterodina inventata nel 1917 dal fisico Dr. Lucien Levy e brevettata negli USA nel 1918 dal giovane Edwing Armstrong, il quale essendo in Francia come ufficiale del Servizio Telecomunicazioni dell’Esercito degli Stati Uniti, visitava il laboratorio parigino di Lucien Levy e avendo avuto modo di conoscere l’invenzione della conversione di frequenza (principio fondamentale del ricevitore Supereterodina) tornato in patria pensò di brevettarla, comunque il motivo a discapito accennato prima è che il circuito a reazione è critico, a volte la reazione diviene instabile e tirar fuori il segnalino diviene così cosa laboriosa. Dopo queste spiegazioni, aggiungiamo che la radio a reazione è davvero semplice, si può costruire con una sola valvola o un transistor; ora finalmente veniamo al MFJ – 8100 World Band Receiver. Il ricevitore è composto da pochi componenti da montare su circuito stampato, in poche ore è pronto, ha le dimensioni di una autoradio circa cm.18 x 6 x 15, pesa pochissimo con batteria da 9V che dura parecchio. Tre Fet e un circuito integrato fanno subito galoppare gli elettroni e fanno sentire bene in cuffia quanto ci interessa ascoltare. 5 gamme : A (3,5- 4,3 Mhz.) B (5,85 – 7,40 Mhz.) C (9,5 – 12 Mhz.) D (13,2 – 16,4 Mhz.) E (17,5-22 Mhz.) La copertura è notevole, senza dover cambiare le bobine ( come di solito si fa con i ricevitori a reazione di vecchia maniera) ciò grazie al commutatore e ad un’ unica bobina toroidale.

Comandi basici : Power On-Off ( Led rosso ), Volume, Regeneration (Reazione), Sintonia ben demoltiplicata con frequenze stampate sul frontalino, Commutatore di Banda; sul retro 2 uscite per cuffia, presa di antenna e morsetto di terra e un foro per introdurre il cacciavite per regolare all’occorrenza il reostato di sensibilità a seconda dell’intensità delle Stazioni, ciò per non saturare l’ingresso del primo FET del ricevitore. Una volta montato, il modo di fare ascolti con questo Rx è pioneristico, ogni comando va dosato con pazienza e mano ferma , la frequenza leggibile sulle varie scale non è precisa , consiglio di cercare Stazioni WWW a 10 e a 15 Mhz. per fare il giusto riferimento e all’occorrenza tarare il compensatore C5 per mettere in passo la Scala, comunque con pazienza la Telegrafia, SSB e RTTY vengono fuori con circa 10 metri d’antenna filare e il piccolo MFJ-8100 da belle soddisfazioni. Da ultimo va notato che non sempre collegare la terra da buon risultato, va cercata di volta in volta la condizione migliore ed è meglio stare lontani da alimentatori switching che emettono disturbi. Bene, questo è un modo per cimentarsi nell’ascolto pioneristico delle Onde Corte con un semplice Rx a reazione, On Line si trovano sull’argomento altri ottimi articoli di autocostruzione, con poco si può fare tanto. Anche per questa volta è davvero tutto e buoni ascolti!

Testo e Foto di Lucio Bellè

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.